Avvisi per il sostegno a persone in difficoltà e contributi per organizzazioni di volontariato

Data:  03/11/21

Tutte le informazioni utili e le scadenze

Politiche sociali Uffici comunali

Il settore Politiche Sociali del Comune di Como ha pubblicato alcuni avvisi pubblici per il sostegno a soggetti e nuclei familiari in difficoltà, direttamente o attraverso enti del terzo settore o di promozione sociale.

Concessione di contributi a iniziative di organizzazioni di volontariato o associazioni di promozione sociale per il sostegno alimentare a famiglie fragili o persone in stato di povertà (budget € 57.285,67)

Chi ne può beneficiare

Enti del Terzo Settore e organizzazioni di volontariato con i seguenti requisiti:

  • Formalmente costituite alla data del 30.6.2020
  • Oggetto sociale compatibile con le finalità dell’avviso
  • In regola con obblighi di trasparenza L. 124/2017
  • Non siano incorsi in gravi violazioni su norme contributive, previdenziali, fiscali, assicurative per importi superiori a 10.000 euro.

Ogni ente potrà candidare un solo progetto inoltrando la domanda entro il termine perentorio del 30 novembre 2021.

Azioni ammissibili

  • Attività di distribuzione di pasti, generi alimentari freschi o a lunga conservazione e/o farmaci, a titolo gratuito anche attraverso reti di mutualità, per far fronte alle situazioni di bisogno alimentare correlato all’emergenza Covid19
  • Dovranno essere inclusi tra i beneficiari le persone e i nuclei segnalati dai servizi sociali del Comune di Como o da Enti da essi autorizzati

Beneficiari

  • Nuclei familiari in condizione di fragilità
  • Persone in difficoltà, anche temporanea, o in stato di povertà

Maggiori informazioni nella pagina dedicata

Concessione di contributi per interventi a favore di soggetti in condizione di grave marginalità anno 2021 sviluppati da soggetti ed enti del terzo settore (budget € 71.843,92)  

Chi ne può beneficiare

Enti del terzo settore con i seguenti requisiti:

  • Formalmente costituiti alla data del 30.6.2020
  • Oggetto sociale compatibile con le finalità dell’avviso
  • In regola con obblighi di trasparenza L. 124/2017
  • Non siano incorsi in gravi violazioni su norme contributive, previdenziali, fiscali, assicurative
  • Non abbiano proventi da attività commerciali o di impresa o vendita di servizi in misura superiore al 50% delle proprie entrate

Ogni ente potrà candidare un solo progetto con una sola azione inoltrando la domanda entro il termine perentorio del 26 novembre 2021.

Azioni ammissibili

Accoglienza temporanea di donne straniere con bambini in attesa di regolarizzazione in Italia o di entrare nel sistema di accoglienza statale anche segnalate dai servizi sociali e con il coordinamento del comune
- L’accoglienza può essere garantita in famiglia e/o in alloggi o spazi dedicati
- Durata variabile (da una settimana a un massimo di 120 giorni)

Accoglienza di persone in condizione di grave marginalità o senza dimora
- Prima accoglienza temporanea di persone adulte
- Accoglienza/protezione notturna invernale (novembre/marzo) anche in micro-accoglienze diffuse sul territorio comunale
- Seconda accoglienza con attivazione di percorsi strutturati per persone adulte che dimostrino motivazioni al cambiamento

Protezione diurna di persone in condizione di grave marginalità
- Accoglienza e orientamento ai servizi della città e prestazioni di bassa soglia (pasti, lavanderia, diurnati) di persone senza dimora già presenti a Como e stranieri presenti a Como e non seguiti da altri servizi

Maggiori informazioni nella pagina dedicata

Buoni viaggio per gli spostamenti a mezzo taxi e noleggio con conducente (budget € 186.367,94)    

Chi ne può beneficiare

Cittadini maggiorenni residenti a Como che necessitano di spostarsi per motivi sanitari, sociali, lavorativi o di studio e si trovino in una delle seguenti condizioni:
- Essere fisicamente impediti o con mobilità ridotta o con patologie accertate
Oppure:
- donne in gravidanza
- ISEE inferiore a 10.000 euro

Beneficio

Rimborso a ciascun beneficiario del 50% della spesa sostenuta – in misura non superiore a 20 euro per ciascun viaggio. Il rimborso è possibile per i viaggi effettuati dall’approvazione dell’avviso fino al 31 dicembre 2021.
Le risorse verranno assegnate secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, seguendo le istruzioni indicate nell’avviso pubblico. Le richieste devono essere inoltrate esclusivamente on-line entro il 30 gennaio 2022.

Maggiori informazioni nella pagina dedicata


Pagine collegate

Chiedilo all'URP Aiutaci a migliorare