FAQ

ACCESSO AL PORTALE DELLE ISTANZE ONLINE DEL COMUNE DI COMO (Iscrizione asili nido, Richiesta permessi ZTL) https://istanzeonline.comune.como.it
D. Come posso accedere al portale delle Istanze OnLine del Comune di Como?
R. L’accesso al portale delle Istanze OnLine del Comune di Como può essere effettuato tramite CNS (Carta Nazionale dei Servizi) intestata ad un privato o ad un legale rappresentante dell’azienda; per l’utilizzo della CNS è necessario avere a disposizione un qualsiasi lettore di Smart Card, il codice PIN di sicurezza associato alla CNS e aver scaricato e installato il software di Regione Lombardia disponibile al seguente link:
https://www.lispa.it/wps/wcm/connect/7a22204a-e86f-44a6-89d6-aee0620da76f/Setup_unico_v1.2.00.exe?MOD=AJPERES&CONVERT_TO=URL&CACHEID=7a22204a-e86f-44a6-89d6-aee0620da76f
In alternativa alla CNS è possibile accedere al portale delle Istanze OnLine utilizzando SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) di tipo PRIVATO, intestato ad un privato o ad un rappresentante legale dell’azienda, da richiedere ad un qualsiasi provider tra quelli abilitati; di seguito il link al sito ufficiale nel quale è possibile trovare tutte le informazioni in merito alla richiesta di SPID: https://www.spid.gov.it/#registrati
Il sistema di accesso alle Istanze OnLine del Comune di Como attualmente non prevede l’autenticazione tramite SPID GIURIDICO (intestato all’azienda) in quanto di recente implementazione e non ancora regolamentato a livello nazionale.


ACCESSO CON CNS
D. Come posso accedere al portale delle Istanze OnLine del Comune di Como utilizzando la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) ?
R. Per poter accedere al portale delle Istanze OnLine del Comune di Como tramite CNS è necessario aver installato il software di Regione Lombardia, essere muniti di lettore di Smart Card e del codice PIN di sicurezza associato alla CNS.
Di seguito il link da seguire per scaricare e installare il software:
https://www.lispa.it/wps/wcm/connect/7a22204a-e86f-44a6-89d6-aee0620da76f/Setup_unico_v1.2.00.exe?MOD=AJPERES&CONVERT_TO=URL&CACHEID=7a22204a-e86f-44a6-89d6-aee0620da76f


ACCESSO CON SPID
D. Come posso accedere al portale delle Istanze Online del Comune di Como utilizzando lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) ?
R. Per poter accedere al portale delle Istanze OnLine del Comune di Como tramite SPID è necessario richiedere un’identità digitale ad un qualsiasi provider tra quelli abilitati.
Di seguito il link al sito ufficiale nel quale è possibile trovare tutte le informazioni in merito alla richiesta di SPID: https://www.spid.gov.it/#registrati

D. Posso accedere al portale delle Istanze Online del Comune di Como utilizzando uno SPID intestato ad una azienda (SPID Giuridico) ?
R. Il portale delle Istanze Online del Comune di Como attualmente non prevede l’autenticazione tramite SPID Giuridico in quanto di recente implementazione e non ancora regolamentato a livello nazionale. E’ posssibile comunque accedere al portale delle Istanze OnLine utilizzando uno SPID Privato intestato ad un legale rappresentante della propria azienda.
Sarà cura del Comune di Como comunicare eventuali variazioni nel processo di autenticazione in un’ottica di armonizzazione dei suoi servizi con lo SPID giuridico.

D. Posso accedere portale delle Istanze Online del Comune di Como utilizzando uno SPID di livello 1?
R. Per garantire un maggiore livello di sicurezza in fase di autenticazione, il portale delle Istanze OnLine del Comune di Como prevede l’autenticazione tramite uno SPID di livello 2. Nel caso il vostro SPID fosse di livello 1, si consiglia di rivolgersi al proprio provider di SPID per passare a SPID di livello 2.
Di seguito il link al sito governativo di SPID che spiega nel dettaglio i diversi livelli di sicurezza: https://helpdesk.spid.gov.it/knowledgebase.php?article=14


INSERIMENTO DATI PRATICA
D. Una volta inseriti tutti i dati richiesti dalla procedura online, cosa devo fare?
R. È necessario consultare periodicamente il “Cruscotto” personale per vedere lo stato di avanzamento della pratica. Il sistema infatti assegna un numero univoco alla pratica appena inserita e rende visibile, all’interno del cruscotto, tutti i dettagli della pratica stessa. Un messaggio di posta elettronica viene inoltre inviato in caso la pratica necessiti di azioni da parte dell’utente (es. pagamento importo).

D. Nel cruscotto la pratica risulta ancora in lavorazione. Ci sono ulteriori passaggi a mio carico o devo solamente attendere?
R. È necessario attendere la fine della procedura o eventuali messaggi di posta elettronica con le istruzioni da seguire.

D. È possibile, per un libero professionista, compilare ed inviare la richiesta online per conto di un altro soggetto? Come vanno inseriti i dati ?
R. Sia per l’iscrizione agli asili nido, sia per la richiesta di permessi ZTL, NON È POSSIBILE COMPILARE IL MODULO DA PARTE DI UN TERZO SOGGETTO; l’autenticazione e la compilazione devono essere obbligatoriamente fatte dal richiedente (es. genitori o tutori, rappresentante legale o privato). I dati di autenticazione al portale vengono automaticamente memorizzati nei campi “Nome” e “Cognome” del modulo di inserimento e non sono modificabili.

 


 

Domanda
Devo provvedere alla richiesta di rinnovo del permesso in scadenza, quale tipologia devo selezionare?
Risposta
In fase di compilazione del RINNOVO del permesso occorre selezionarela tipologia di richiesta "NUOVO PERMESSO" anche se si tratta di rinnovo del permesso.

Domanda
Ho acquistato un ufficio in ZTL a Como, ho affittato l’ufficio alla mia società. Come posso ottenere un permesso per accedere alla ZTL?
Risposta
Può richiedere e ottenere il permesso a condizione che sia titolare di posto auto in ZTL.

Domanda
Sono residente in ZTL e sono affittuario/proprietario di un posto auto in altra via della ZTL, lontana da casa. Posso ottenere un permesso che mi consenta di raggiungere anche la mia residenza per compiere operazioni di carico e scarico con il mio veicolo, ad esempio della spesa?
Risposta
Sì è possibile, sul permesso sarà riportata la dicitura "sosta consentita massimo 45 minuti per carico e scarico in via xxxxxxx". Occorrerà però indicare, in fase di compilazione della domanda, che l'ubicazione del posto auto non coincide con la residenza.

Domanda
Sono un libero professionista titolare di posto auto in via xxxxx, ma ho lo studio ubicato in via xxxxxx. Posso raggiungere il mio studio con l'auto per trasportare documenti inerenti la mia professione?
Risposta
L'ordinanza non lo consente. È consentito solo raggiungere il proprio posto auto.

Domanda
Devo indicare una targa diversa su un permesso tuttora valido.
Ho attivato la procedura on line di sostituzione targhe ma viene richiesta la marca da bollo e non ne capisco la ragione, trattandosi di una sostituzione e non di un nuovo o rinnovo di permesso.
Risposta
Tutte le domande presentate alla pubblica amministrazione tendenti ad ottenere l'emanazione di un provvedimento amministrativo o il rilascio di certificati, estratti, copie conformi e simili, sono assoggettate all'imposta di bollo, indipendentemente dal regime previsto per la sottoscrizione delle domande medesime, salvo che non sia prevista una specifica ipotesi di esenzione, da indicare in modo espresso. L'imposta di bollo è pari a Euro 16,00 ogni quattro facciate.
Se presenta la domanda a mano o a mezzo del servizio postale, il versamento dell'imposta avviene mediante l'acquisto del contrassegno telematico, da apporre sul documento.
Se invece presenti la domanda mediante strumenti telematici, il contrassegno deve risultare dalla scansione del documento oppure devono esserne riportati gli estremi (giorno e ora di emissione e identificativo di 14 cifre). Inoltre, solo in questo caso, l'imposta è dovuta nell'importo fisso di Euro 16,00 a prescindere dalla dimensione del documento.
Se ci si dimentica di apporre il contrassegno telematico sulla domanda (che quindi risulterà non in regola con l'imposta di bollo), il funzionario non potrà rifiutarsi di riceverla in deposito, ma è tenuto a inviare il documento privo dell'imposta di bollo al competente ufficio dell'Agenzia delle Entrate, che avvierà la procedura necessaria per la regolarizzazione della domanda.

Domanda
Nel caso di domanda di variazione di targa su un permesso per transito in ZTL già rilasciato, da quando decorre la validità della variazione?
Risposta
La data di inizio di validità della variazione targhe corrisponderà a quella di presentazione della istanza sul portale on line.

Domanda
Ho bisogno di richiedere un permesso per accedere alla ZTL per un trasloco presso un negozio.
Ho provato a seguire la procedura online ma non consente di inserire il periodo da me richiesto. Per quale motivo?
Risposta
Per quanto riguarda il periodo richiesto occorre considerare che il sistema tiene conto dei 10gg lavorativi necessari per la conclusione e il rilascio del permesso.
Le date richieste, se antecedenti ai 10gg lavorativi dal momento dell’inserimento, non sono disponibili in quanto già destinate alla lavorazione di richieste di permesso pervenute prima all’ufficio.

Domanda
Sono dipendente di un’azienda, posso utilizzare il mio codice SPID e poi allegare una delega del legale rappresentante che mi autorizza ad operare per nome e per conto suo? Ho notato che non è possibile modificare il codice fiscale quindi devo inserire i miei dati o quelli del legale rappresentante?
Risposta
Può utilizzare i suoi dati per la domanda di permesso e allegare,nel caso, la delega del legale rappresentante.

Domanda
Come posso ottenere un permesso di accesso occasionale alla ZTL per un massimo di tre ore?
Risposta
Se il transito è limitato ad un massimo di tre ore, con un veicolo di peso non superiore a 35 quintali, con sosta strettamente necessaria alle operazioni di carico e scarico degli oggetti, potrà ottenere un permesso scaricando il modello di segnalazione dal seguente link. Il permesso vale per il tempo e la data indicate nella segnalazione.
ATTENZIONE: CONTROLLARE SEMPRE EVENTUALI MODIFICHE ALLE MODALITÀ DI RILASCIO DI TALI PERMESSI TEMPORANEI

Domanda
Sono titolare d’impresa e devo svolge un lavoro presso un appartamento in una via della ZTL. Ho bisogno del permesso per accedervi con i mezzi di lavoro per 15/20 giorni. Come posso fare?
Risposta
Si precisa che i tempi previsti per il rilascio del permesso sono di 10gg lavorativi dal giorno in cui la domanda viene presentata corredata del relativo pagamento previsto.
La procedura da seguire sul portale on line è la seguente:
Dal 18 febbraio 2019 le società, le associazioni, gli enti e in generale tutti i titolari di partita IVA e dal 01/09/2019 i privati dovranno richiedere l’accesso in Zona a Traffico Limitato esclusivamente online. Si potrà accedere alla procedura cliccando sul link: https://istanzeonline.comune.como.it/hrd/moduli-ufficio?ufficio=ZTL
Nella sezione ACCESSO ZTL si trovano indicazioni dettagliate per predisporre la richiesta e informazioni relative al costo e alla tempistica minima per il rilascio dei permessi.
Cliccando sul pulsante: COMPILA NUOVO si potrà accedere al portale accreditandosi con:

  • CRS – Carta Regionale dei Servizi” o “CNS – Carta Nazionale dei Servizi” con relativo pin, utilizzando un lettore di smart card;
  • SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale.

NON POTRANNO ESSERE EVASE ISTANZE PRESENTATE TRAMITE E-MAIL O PEC

Domanda
Sono in possesso di autorizzazione per l’accesso alla ZTL. Ho bisogno di aggiungere una terza targa sul permesso. Come devo procedere?
Risposta
In fase di compilazione della domanda dovrà selezionare "Modifica di un permesso esistente".
La procedura da seguire sul portale on line è la seguente:
Dal 18 febbraio 2019 le società, le associazioni, gli enti e in generale tutti i titolari di partita IVA e dal 01/09/2019 i privati dovranno richiedere l’accesso in Zona a Traffico Limitato esclusivamente online. Si potrà accedere alla procedura cliccando sul link: https://istanzeonline.comune.como.it/hrd/moduli-ufficio?ufficio=ZTL
Nella sezione ACCESSO ZTL si trovano indicazioni dettagliate per predisporre la richiesta e informazioni relative al costo e alla tempistica minima per il rilascio dei permessi.
Cliccando sul pulsante: COMPILA NUOVO si potrà accedere al portale accreditandosi con:

  • CRS – Carta Regionale dei Servizi” o “CNS – Carta Nazionale dei Servizi” con relativo pin, utilizzando un lettore di smart card;
  • SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale.

NON POTRANNO ESSERE EVASE ISTANZE PRESENTATE TRAMITE E-MAIL O PEC

Domanda
Ho problemi nell’utilizzo del portale on line per inoltrare la domanda di permesso per accedere alla ZTL, a chi posso rivolgermi?
Risposta
Nel caso abbia bisogno di assistenza ad esempio per queste problematiche:

  • 1.    il sistema non accetta la tessera sanitaria;
  • 2.    il sistema non mi permette di accedere;
  • 3.    il sistema non elabora la documentazione inviata;
  • 4.    il sistema non rilascia la ricevuta di pagamento;

può contattare il servizio assistenza mediante la seguente mail: istanzeonline.assistenza.ztl@comune.como.it

Domanda
Cos’è lo Spid?
Risposta
SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, è la soluzione che ti permette di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati aderenti con un'unica Identità Digitale (username e password) utilizzabile da computer, tablet e smartphone.
L’utilizzo dello SPID è gratuito.
Sono 9 i gestori a cui poter richidere l’attivazione del servizio: Aruba, In.Te.S.A., InfoCert, Lepida, Namirial, Poste Italiane, Register, Sielte, TITrust Technologies.
Per ulteriori informazioni https://www.spid.gov.it/richiedi-spid

Domanda
Sono titolare di un contrassegno disabili / Utilizzo un veicolo per accompagnare una persona titolare di contrassegno disabili all’interno della ZTL. Come posso accede senza incorrere nelle violazioni previste per chi non è in possesso dell’autorizzazione?
Risposta
I disabili che accedono alla ZTL utilizzando un veicolo, possono accedervi direttamente, ma devono comunicare al Comando Polizia Locale, mediante la seguente mail: polizialocale.vigileelettronico@comune.como.it entro le 48 ore successive al transito, le informazioni relative alla via utilizzata per accedervi, al numero di targa ed al modello del mezzo utilizzato.
L’accesso in ZTL dovrà essere effettivamente legato alle esigenze dell’invalido titolare del permesso.
I veicoli condotti dagli stessi o posti al loro servizio potranno sostare all’interno della ZTL purché la sosta non costituisca intralcio alla circolazione veicolare e pedonale.
Qui tutte le informazioni utili.

 

Ultimo aggiornamento: 22 December 2020

Pagine collegate

Chiedilo all'URP Aiutaci a migliorare