Contributo di costruzione

Adeguamento ISTAT costo di costruzione anno 2023

L’articolo 16, comma 9, del DPR n. 380 del 2001 stabilisce che: il costo di costruzione per i nuovi edifici è determinato periodicamente dalle regioni con riferimento ai costi massimi ammissibili per l'edilizia agevolata, definiti dalle stesse regioni a norma della lettera g) del primo comma dell'art. 4 della legge 5 agosto 1978, n. 457. Con lo stesso provvedimento le regioni identificano classi di edifici con caratteristiche superiori a quelle considerate nelle vigenti disposizioni di legge per l'edilizia agevolata, per le quali sono determinate maggiorazioni del detto costo di costruzione in misura non superiore al 50 per cento. Nei periodi intercorrenti tra le determinazioni regionali, ovvero in eventuale assenza di tali determinazioni, il costo di costruzione è adeguato annualmente, ed autonomamente, in ragione dell'intervenuta variazione dei costi di costruzione accertata dall'Istituto nazionale di statistica (ISTAT).

La Regione Lombardia ha determinato, con deliberazione della Giunta regionale n. 5/53844 del 31 maggio 1994, pubblicata sul B.U.R.L., 5° supplemento straordinario del 24 giugno 1994, in Lire 482.300 (€ 249,09) al metro quadrato il costo unitario di costruzione.

L’articolo 16, comma 9, del DPR 380 del 2001, nonché l’articolo 48, commi 1 e 2, della legge regionale n. 12 del 2005, hanno stabilito che nei periodi intercorrenti tra le determinazioni regionali, ovvero in assenza di queste, il costo di costruzione è adeguato annualmente ed autonomamente dal Comune in ragione della intervenuta variazione del costo di costruzione accertata dall’ISTAT.

Ai sensi dell’articolo 16 del DPR n. 380 del 2001 e articolo 48 della L.R. n. 12 del 2005, sulla base dell’intervenuta variazione ISTAT, il Costo di Costruzione per l’anno 2023 è pari ad €. 505,80/mq.

 

Modulo Contributo di Costruzione anno 2023

Ultimo aggiornamento: 29 December 2022

Pagine collegate

Fai una domanda Fai una segnalazione Aiutaci a migliorare