Come smaltire i rifiuti vegetali

Aggiornamento: il servizio gratuito raccolta sfalci a domicilio per cittadini di Como è sospeso

Si informa che a causa dell'elevato numero di prenotazioni pervenute per il ritiro porta a porta del verde (700 richieste in 3 giorni) da venerdì 10 aprile 2020, il servizio di prenotazione sia telefonica sia tramite email è sospeso.

La risposta dell'utenza all'iniziativa (in quanto a numero di richieste pervenute e a quantitativi di smaltimento richiesti) risulta assolutamente sproporzionata rispetto alla produzione di rifiuto vegetale ordinariamente conferito nella piattaforma ecologica comasca, anomalia probabilmente da imputare alla chiusura delle sedi dedicate ai giardinieri professionisti.

Il servizio di raccolta porta a porta verrà garantito fino al 30 aprile 2020, sulla base di un ordine cronologico delle segnalazioni pervenute, fino al raggiungimento del numero massimo delle richieste evadibili. Per le richieste in esubero saranno valutate ipotesi anche alternative di smaltimento, sulla base delle disposizioni nazionali e regionali successive al 13 aprile, che saranno prontamente comunicate.

 


Cosa sono

I rifiuti vegetali sono fondamentalmente di due tipi: gli scarti alimentari e il verde e le ramaglie che derivano da potature, tagli di siepi e sfalci d’erba.

 

Come si fa: utenze domestiche

Gli scarti alimentari fanno parte dell’umido e vengono ritirati porta a porta (contenitori marroni).

I materiali vegetali derivati da potature, tagli di siepi e sfalci d’erba effettuati in proprio vanno conferiti al Centro di Raccolta.

Chi possiede un giardino può, altresì, utilizzare la tecnica del compostaggio, dotandosi di appositi contenitori (compostiere) che permetteranno di ottenere del fertilizzante naturale (compost). Svolgere attività di compostaggio è una facoltà dei singoli cittadini; il Comune di Como non prevede la dotazione di compostiere gratuite né agevolazioni sulla Tassa rifiuti (TARI).

 

Come si fa: utenze NON domestiche

Gli scarti alimentari fanno parte dell’umido e vengono ritirati porta a porta (contenitori marroni).

I materiali derivanti da sfalci e potature effettuate da imprese che svolgono professionalmente manutenzione del verde, giardinaggio e simili non possono essere conferiti al Centro di raccolta comunale, ma vanno smaltiti a cura delle stesse imprese presso impianti autorizzati.

 

Ultimo aggiornamento: 10 April 2020

Pagine collegate

Chiedilo all'URP