Avviso morosità incolpevole

Cos'è

Con provvedimento dirigenziale n. 1334 R.G. del 28/06/2022 è aperto un Avviso a sostegno degli inquilini titolari di contratti sul libero mercato, che si trovano in condizioni di morosità incolpevole e sono soggetti a provvedimenti di sfratto.

Per morosità incolpevole deve intendersi la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento dei canoni d’affitto in ragione della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare e riconducibile ad una delle seguenti cause:

  • licenziamento o mancato superamento del periodo di prova
  • accordi aziendali e sindacali con riduzione dell’orario di lavoro
  • cassa integrazione
  • mancato rinnovo di contratti a termine
  • cessazione di attività professionale o di impresa
  • malattia grave
  • infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare
  • riduzione del nucleo familiare a seguito di divorzio, separazione, allontanamento comprovato
  • modifica del nucleo familiare (ad es. accrescimento naturale del nucleo familiare per la nascita di uno o più figli).

Chi può partecipare

Possono richiedere il contributo i cittadini residenti nel Comune di Como in possesso dei seguenti requisiti:

  • presenza di una situazione di morosità incolpevole determinata da una consistente riduzione di reddito in misura pari o superiore al 25% avvenuta successivamente alla stipula/rinnovo del contratto di locazione e in data antecedente l’atto di intimazione di sfratto con citazione di convalida;
  • I.S.E.E. (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) ordinario non superiore a euro 26.000,00;
  • essere destinatari di un atto di intimazione di sfratto con citazione per la convalida;
  • essere titolari di un contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato (sono esclusi gli immobili appartenenti alle categorie catastali A1, A8 e A9) e avere la propria residenza anagrafica nell’alloggio oggetto della procedura di rilascio da almeno un anno;
  • cittadinanza italiana, di un paese dell’UE, ovvero, nei casi di cittadini non appartenenti all’UE, possedere un regolare titolo di soggiorno, o ricevuta della raccomandata A.R. comprovante l’invio della richiesta del rinnovo del permesso;
  • non essere titolari (né il richiedente, né alcun componente del nucleo familiare) di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione di altro immobile, fruibile ed adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare, nella provincia di residenza.

Entità del contributo e modalità di erogazione

La misura prevede contributi fino a un massimo di € 12.000,00 da erogare ai proprietari degli immobili a fronte della rinuncia o differimento dell’esecuzione del provvedimento di rilascio dell’immobile oppure da erogare direttamente agli inquilini, nel caso di stipula di un nuovo contratto, secondo le modalità dettagliate nell’Avviso.

Come si fa

La domanda di accesso al contributo potrà essere inoltrata esclusivamente tramite accesso alla piattaforma https://istanzeonline.comune.como.it con: SPID, Carta di Identità Elettronica o Carta Regionale dei Servizi, a partire dal 18 luglio 2022 e sino al 30 novembre 2022.

Per informazioni è attivo il numero 3475889102 il martedì e il giovedì dalle ore 14.30 alle ore 16.30.


 

Avviso

Ultimo aggiornamento: 14 July 2022

Pagine collegate

Fai una domanda Fai una segnalazione Aiutaci a migliorare