Diffusione Coronavirus

Informazioni utili e aggiornamenti sui servizi messi a disposizione in questo periodo di emergenza sanitaria.

Ultimo aggiornamento: 22 October 2020

Centro Operativo Comunale

Da giovedì 5 novembre 2020 è di nuovo attivo il Centro Operativo Comunale (COC), al servizio della popolazione per informazioni e richieste di aiuto relative all’emergenza epidemiologica, tutti i giorni, compresi i festivi, dalle ore 8 alle ore 17.

È possibile contattare il numero 031.252770 o scrivere una mail a coc.como@comune.como.it

Il COC è presidiato dal sindaco Mario Landriscina, dall’assessore alla protezione civile Elena Negretti, dal settore Polizia Locale e Protezione Civile, dal settore Servizi Sociali, nonché dai volontari della Protezione Civile.

Si invitano i cittadini al rispetto del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che invita a limitare il più possibile gli spostamenti.

Coronavirus - ultimi aggiornamenti

IL MODULO PER AUTOCERTIFICARE GLI SPOSTAMENTI

MISURE VALIDE IN LOMBARDIA
L’Ordinanza del Ministro della Salute colloca la Lombardia fra le regioni in ‘zona rossa’, per le quali si applicano le ulteriori misure di contenimento del contagio del virus Covid-19 disposte all'art. 3 del DPCM del 3 novembre.

Le misure di seguito elencate saranno valide a partire dal 6 novembre e per almeno 15 giorni da tale data:

  • vietati gli spostamenti in entrata e in uscita dal territorio e all’interno dello stesso (anche all’interno del proprio Comune) in qualsiasi orario, tranne che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o per motivi di salute. Vietati gli spostamenti da una regione all’altra e da un Comune all’altro. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza;
  • sospese le attività commerciali al dettaglio (negozi), sia di vicinato che nelle medie e grandi strutture di vendita. Rimangono aperti: negozi di generi alimentari, edicole, tabaccai, farmacie, parafarmacie e le altre attività di vendita individuate nell’allegato 23 del DPCM. I centri commerciali dovranno consentire l’accesso a tali attività ferme restando le chiusure nei giorni festivi e prefestivi già previste a livello nazionale;
  • chiusura dei mercati, eccetto le attività che vendono generi alimentari;
  • sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie). L’asporto è consentito fino alle ore 22.00 con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni;
  • sospese le attività inerenti servizi alla persona fatta eccezione per barbieri, parrucchieri, servizi di lavanderia e altre attività indicate nell’allegato 24 del DCPM.
  • didattica a distanza al 100% anche per le seconde e terze medie. Sono comunque consentiti gli spostamenti strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza, nei limiti in cui è consentita;
  • tutti i corsi universitari si svolgeranno con didattica a distanza, salvo specifiche eccezioni;
  • sospese le attività sportive, comprese quelle che si svolgono nei centri sportivi all’aperto, così come tutti gli eventi e le competizioni sportive organizzate dagli enti di promozione sportiva, salvo quelle riconosciute di interesse nazionale da CONI e CIP;
  • è consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, rispettando la distanza di almeno un metro da ogni altra persona e utilizzando i dispositivi di protezione delle vie respiratorie. È consentito svolgere attività sportiva esclusivamente all’aperto e in forma individuale.

Il Ministro della Salute, sulla base dei dati epidemiologici, verifica la situazione relativa a ciascuna regione con frequenza almeno settimanale e provvede all’aggiornamento delle misure. Dal momento in cui diventano efficaci, tali disposizioni rimangono in vigore per almeno 15 giorni.

 

MISURE VALIDE SUL TERRITORIO NAZIONALE
Il Decreto del Presidente del Consiglio del 3 novembre introduce su tutto il territorio nazionale nuove misure urgenti per prevenire la diffusione del virus Covid-19. Le disposizioni del DPCM sono valide a partire dal 6 novembre e resteranno in vigore fino al 3 dicembre.

Tra le principali misure introdotte dal DPCM si evidenziano:

  • limitazioni per gli spostamenti in orario notturno, dalle ore 22.00 alle ore 5.00 del giorno successivo, che restano consentiti soltanto se motivati da esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute;
  • fortemente raccomandato, per la restante parte della giornata, di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi;
  • sospensione di mostre e dei servizi di apertura al pubblico di musei e altri luoghi della cultura. Permane la sospensione degli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all'aperto;
  • limitazione della capienza massima del 50% per i mezzi pubblici del trasporto locale e del trasporto ferroviario regionale;
  • adozione della didattica a distanza al 100% per le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado. È possibile svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso dei laboratori, oppure per mantenere una relazione con alunni con disabilità e bisogni educativi speciali. L’attività didattica ed educativa per il primo ciclo di istruzione (c.d. scuole elementari e medie) e per i servizi educativi per l’infanzia (nidi e scuole materne) continua a svolgersi in presenza, con uso obbligatorio di dispostivi di protezione delle vie respiratorie salvo che per i bambini di età inferiore ai sei anni e per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina;
  • sospesi corsi di formazione pubblici e privati che possono svolgersi solo con modalità a distanza;
  • nelle giornate festive e prefestive sono chiusi gli esercizi commerciali presenti all'interno dei centri commerciali e dei mercati, a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole;
  • All’ingresso di tutti gli esercizi commerciali e dei locali pubblici e aperti al pubblico, deve essere obbligatoriamente esposto un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente all’interno, sulla base dei protocolli e delle linee guida in vigore.

Rimane obbligatorio utilizzare la mascherina nei luoghi al chiuso diversi dalla propria abitazione. L’obbligo si aggiunge alle altre misure di protezione finalizzate alla riduzione del contagio (come il distanziamento fisico e l'igiene costante e accurata delle mani) che restano invariate e prioritarie. Non sono obbligati ad indossare la mascherina i bambini al di sotto dei 6 anni, o i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l'uso continuativo della mascherina e le persone che interagiscono con loro.

Le persone con infezione respiratoria caratterizzata da febbre (maggiore di 37,5°) devono rimanere presso il proprio domicilio e contattare il proprio medico curante.

Si raccomanda di non ricevere a casa persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza.

Rimangono sospese le seguenti attività:

  • servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) dalle 18.00 alle 5.00. Resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio e, fino alle ore 22.00, la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze;
  • parchi tematici e di divertimento;
  • palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali;
  • sport di contatto, tranne eventi e competizioni sportive di interesse nazionale;
  • sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differente;
  • convegni, congressi e altri eventi, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza;
  • sagre, fiere di qualunque genere ed eventi analoghi;
  • sale da ballo, discoteche o locali simili, all'aperto o al chiuso. Sono vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, comprese quelle conseguenti a cerimonie civili e religiose.

Viene garantito l'accesso ai luoghi di culto che deve però avvenire con misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone e garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro. Le funzioni religiose con la partecipazione di persone si svolgeranno nel rispetto dei protocolli sottoscritti dal Governo e dalle rispettive confessioni.

 

ELENCO DEI CODICI ATECO RELATIVI ALLE ATTIVITÀ SOSPESE INDICATE NEL DPCM del 3 novembre 2020

Consulta l'elenco

 

LINK UTILI
Per approfondimenti sui provvedimenti del Governo si rimanda alle pagine dedicate:
http://www.governo.it/it/coronavirus-misure-del-governo
http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus

Per scoprire tutte le misure e i servizi attivati da Regione Lombardia per affrontare l’emergenza Coronavirus vai alla pagina dedicata:
https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/coronavirus

Le nuove disposizioni per i mercati in città

Per effetto del DPCM del 3 novembre e della successiva ordinanza del Ordinanza del Ministero della Salute che colloca la Lombardia in zona rossa, sono sospesi il mercato mercerie (salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari), tutti i mercatini e le rassegne hobbistiche, le attività, le manifestazioni e gli eventi non compatibili con le nuove disposizioni. Prosegue regolarmente invece il mercato annonario.

Sportelli della Polizia locale aperti al pubblico: nuove modalità di accesso da lunedì 2 novembre 2020

Da lunedì 2 novembre 2020 gli sportelli aperti al pubblico della Polizia locale sono accessibili solo previo appuntamento.

Ufficio verbali (sequestri-fermi-autorizzazione ZTL di 3 ore)
Telefono (dalle ore 08.30 alle ore 13.00)
031.252739
031.252715
031.252747 
polizialocale.uscs@comune.como.it (per la richiesta del permesso di 3 ore)

Ufficio verbali (informazioni su sanzioni amministrative)
Telefono
800.189.581
031.252752
031.252753
polizialocale.verbali@comune.como.it 
servizio.clienti@megasp.it

Ufficio verbali (ritiro contrassegno per disabile)
Telefono (dalle ore 08.30 alle ore 13.00)
031.252739 
polizialocale.uscs@comune.como.it

Ufficio infortunistica stradale (consegna-ritiro referti e atti-dichiarazioni)
Telefono (dalle ore 08.30 alle ore 12.30)
031.252740 

Accesso ai servizi comunali dal 4 maggio






Servizi demografici e amministrativi cimiteriali
Polizia Locale e Protezione Civile
Politiche Sociali
Turismo
Sport
Appalti e Contratti
Affari Generali ed istituzionali
Legale
Servizi Finanziari
Politiche educative-URP-Archivio e Protocollo
Cultura
Commercio
Patrimonio e Demanio
Tutela dell'Ambiente, Parchi e giardini
Edilizia, Urbanistica, SUAP
Reti, Strade, Acque




Servizi demografici e amministrativi cimiteriali -

Stato Civile (Ufficio Morti, Ufficio Nascite, Ufficio Matrimoni, Cittadinanze)
Orari: dalle 08.30 alle 12.30 dal lunedì al venerdì; sabato dalle 09.00 alle 12.00.
Per certificazioni/estratti si sollecitano gli utenti a farne richiesta, per quanto possibile, via PEC:

statocivile.morti@comune.pec.como.it

statocivile.nascite@comune.pec.como.it

statocivile.matrimoni@comune.pec.como.it

cittadinanza@comune.pec.como.it

Si rilasciano solo su prenotazione:

  • le dichiarazioni di nascita
  • i pre-riconoscimenti e riconoscimenti di paternità  
  • le  richieste di copie integrali di nascita e matrimonio
  • le separazioni e i divorzi
  • le pubblicazioni di matrimonio
  • le trascrizioni di atti. 

Si prenota online oppure per telefono ai numeri
031.252244 ufficio nascite (da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 13.30)
031.252430 ufficio matrimoni (da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00)


Anagrafe

Sportello carta d’identità elettronica CIE
Il personale è a disposizione in ufficio dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 12.30 e il sabato dalle ore 09.00 alle ore 12.00 per l'emissione delle CIE urgenti necessarie a coloro che non hanno altri documenti.
Per effetto del Decreto Legge 17 marzo 2020 n. 18 (modificato dal Decreto Legge 19 maggio 2020 n.34), le attuali carte d'identità in scadenza o scadute dopo il 31 gennaio 2020 sono automaticamente prorogate al 31.12.2020. Soltanto la validità ai fini dell’espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento.
Di conseguenza, i cittadini, fino al termine dell’emergenza da COVID-19, sono invitati a NON recarsi presso l’Ufficio Anagrafe per richiedere il rilascio della nuova carta d’identità se non per eccezionali, indifferibili e dimostrate ragioni d’urgenza legate:
-alla prima emissione
-all’espatrio
-all’acquisto di cittadinanza italiana
-al rilascio di un duplicato per furto, smarrimento o deterioramento in assenza di un altro documento di riconoscimento equipollente (passaporto, patente di guida ecc.).

Si prenota online oppure per telefono ai numeri
031.252077 (da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 13.30; sabato dalle 9.00 alle 12.00)
031.252224 (da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 13.30; sabato dalle 9.00 alle 12.00)

Sportello certificati anagrafici
Per i certificati anagrafici (certificati, dichiarazioni sostitutive di atti di notorietà, autentiche firme) si sollecitano gli utenti a farne richiesta, per quanto possibile, tramite posta elettronica semplice o certificata alla casella PEC:
anagrafe.certificazioni@comune.pec.como.it
Il certificato verrà trasmesso via posta elettronica se il documento è esente da Imposta di bollo, o inviato tramite posta ordinaria in busta preaffrancata e indirizzata, preceduto dal pagamento dovuto.
Sono aperti due sportelli in sede dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 12.30 e il sabato dalle ore 08.30 alle ore 12.00.
I cittadini sono invitati a NON recarsi presso l’Ufficio Anagrafe per richiedere il rilascio dei documenti sopra richiamati se non per eccezionali, indifferibili e dimostrate ragioni d’urgenza.

Sportello iscrizioni/cambi di residenza/attestazione regolarità soggiorno cittadino comunitario/iscrizione schedario popolazione temporanea
Si sollecitano gli utenti a farne richiesta, per quanto possibile, tramite posta elettronica semplice o certificata alla casella PEC:
anagrafe.iscrizioni@comune.pec.como.it
È sempre disponibile uno sportello in sede dedicato che riceverà previa prenotazione solo per iscrizioni urgenti e quando non si ha disponibilità di strumentazioni informatiche.
Si prenota online oppure per telefono, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 ai numeri 
031.252255 (da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30)
031.252224 (da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30)

Sportello multifunzione
È aperto in sede uno sportello per l'erogazione di tutti i servizi URGENTI E IMPROROGABILI senza prenotazione (A.I.R.E., variazioni anagrafiche, rinnovo dimora abituale ecc.), dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 12.30 e il sabato dalle ore 09.00 alle ore 12.00; è comunque possibile inviare richieste di informazioni tramite posta elettronica semplice o certificata ai seguenti indirizzi:
aire@comune.pec.como.it
anagrafe.cancellazioni@comune.pec.como.it

Ufficio cimiteri
Resta aperto lo sportello appositamente attivato presso l'Ufficio anagrafe dal lunedì al sabato dalle ore 08.30 alle ore 12.30.
Le imprese possono contattare l'ufficio allo 031.252299 dalle ore 8.30 alle ore 12.30 dal lunedì al sabato, o all’indirizzo email ufficio.cimiteri@comune.como.it
Sono aperti al pubblico i 9 cimiteri cittadini. Si conferma al momento l'interdizione alla sala del commiato del forno crematorio.

Servizio di prenotazione impianto crematorio presso il Cimitero Monumentale
Tel. 031.252570 dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00

 


 

 




Polizia Locale e Protezione Civile -

Pronto intervento
centrale.operativa@comune.como.it
Tel. 031.265555
Attivo h24

Ufficio infortunistica stradale (consegna-ritiro referti e atti-dichiarazioni)
Telefono (dalle ore 08.30 alle ore 12.30)
031.252740 

Occupazioni suolo pubblico
polizialocale.permessiztl@comune.como.it
da lunedì a venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.30
Tel. 031.252700 tasto 2
da lunedì a venerdì dalle ore 09.00 alle ore 10.00
Apertura al pubblico: non prevista. Consegna istanze al protocollo dell’Ente o a mezzo PEC a comune.como@comune.pec.como.it

Permessi ZTL e permessi invalidi
polizialocale.permessiztl@comune.como.it
da lunedì a venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.30
Tel. 031.252700 tasto 3
da lunedì a venerdì dalle ore 09.00 alle ore 10.00
Apertura al pubblico: non prevista. E’ possibile presentare istanze sui permessi in ZTL da portale online; per i permessi invalidi è possibile consegnare le istanze al protocollo dell’Ente o a mezzo PEC a comune.como@comune.pec.como.it

Permessi temporanei Ztl
Chi ha bisogno del permesso temporaneo (massimo 3 ore) deve farne richiesta all’email polizialocale.uscs@comune.como.it indicando giorno, orario e motivazione. Il permesso verrà inviato via email. Si raccomanda di farne richiesta almeno un giorno prima.

Ufficio verbali (sequestri-fermi-autorizzazione ZTL di 3 ore)
Telefono (dalle ore 08.30 alle ore 13.00)
031.252739
031.252715
031.252747

Ufficio verbali (informazioni su sanzioni amministrative)
Telefono
800.189.581
031.252752
031.252753
polizialocale.verbali@comune.como.it 
servizio.clienti@megasp.it

Ufficio verbali (ritiro contrassegno per disabile)
Telefono (dalle ore 08.30 alle ore 13.00)
031.252739 
polizialocale.uscs@comune.como.it

Tutela del territorio e dell’ambiente
polizialocale.territorioeambiente@comune.como.it
da lunedì a venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.30
Tel. 031.252700 tasto 5 o 6
da lunedì a venerdì dalle ore 12.30 alle ore 13.30
Accesso al pubblico: solo previo appuntamento telefonico o email

Tutela del consumatore e delle attività produttive
centrale.operativa@comune.como.it
da lunedì a venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.30
Apertura al pubblico: solo previo appuntamento email

Acquisti beni e servizi
uabs.polizialocale@comune.como.it
da lunedì a venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.30
Tel. 031.252700 tasto 9
da lunedì a venerdì dalle ore 09.30 alle ore 11.30
Apertura al pubblico: solo previo appuntamento telefonico o email

Segreteria comandante
polizialocale.comandante@comune.como.it
da lunedì a venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.30
Tel. 031.252700 Tasto #
da lunedì a venerdì dalle ore 08.30 alle ore 09.30

Protezione civile e Centro Operativo Comunale (COC)
(emergenza COVID19)
coc.como@comune.como.it
Tutti i giorni, compresi i festivi, dalle ore 08.00 alle ore 17.00
Tel. 031.252770

 


 

 




Politiche Sociali -

Servizi sociali e assistenziali
Servizi in presenza solo su appuntamento.
Punto unico di accesso ai servizi sociali per anziani, disabili e nuclei familiari in difficoltà: 800177716 (lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 11.00 per anziani, disabili e nuclei familiari; martedì dalle 9.00 alle 11.00 per famiglie con minori, per problematiche non di ordine economico)
Email:
puntounico@comune.como.it
servizisociali@comune.como.it

 

Politiche sociali - prestazioni
servizisociali@comune.como.it

Politiche sociali - ufficio tutele
Tel. 031.252612, 031.252653
servizisociali@comune.como.it

 

Politiche sociali - servizio disabili
Tel. 031.252610
servizisociali@comune.como.it

 


 

 




Turismo -

Ufficio chiuso al pubblico. Per comunicare:
ufficioturismo@comune.como.it

Infopoint

Infopoint Como
Chiuso

Infopoint stazione San Giovanni
Chiuso

 


 

        




Sport -

Ufficio chiuso al pubblico. Per comunicare:
assessoratosport@comune.como.it

 


 

      




Appalti e Contratti -

L'ufficio può essere contattato tramite piattaforma SINTEL in relazione alle procedure corso, oppure:
penolazzi.annalisa@comune.como.it
031.252371
spataro.doretta@comune.como.it
031.252312
ghioni.wilma@comune.como.it
031.252474


 

 




Affari generali ed istituzionali -

Ufficio notifiche
Il ritiro degli atti depositati presso la casa comunale, a seguito di mancata consegna al destinatario nell’ambito di procedure di notificazione ex artt. 143 e 150 c.p.c. e della normativa speciale in materia tributaria, avviene su appuntamento secondo le modalità indicate nell'avviso di deposito. Prima di recarsi presso l'Ufficio Notifiche (via Indipendenza 7, primo piano) gli utenti dovranno sottoporsi alla misurazione della temperatura presso la guardiola del Comune.

 


 




Legale -

Legale
ufficio.legale@comune.como.it

Ufficio Sinistri
Tel 031.252267 il lunedì e il mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 12.00
Consegna istanze tramite:
- PEC comune.como@comune.pec.como.it
- Raccomandata con ricevuta di ritorno
- Protocollo dell'Ente

 


 

 




Servizi Finanziari -


Gli uffici sono chiusi al pubblico.
Per comunicazioni:

Tributi
santoli.claudio@comune.como.it


Tassa rifiuti
Dal giorno 25 maggio 2020 viene riattivato lo Sportello TARI, accessibile solo previo appuntamento che può essere fissato:

  • contattando direttamente l'ufficio al numero 031.252363, dal lunedì al giovedì, dalle 15.00 alle 16.30,
    oppure
  • utilizzando autonomamente l’agenda on-line


ICI-IMU-TASI
Dal giorno 25 maggio 2020 viene riattivato lo Sportello IMU, accessibile solo previo appuntamento che può essere fissato:

  • contattando direttamente l'ufficio al numero 031.252368, dal lunedì al giovedì, dalle 15.00 alle 16.30
    oppure
  • utilizzando autonomamente l’agenda on-line

ufficio.ici-imu@comune.como.it

Imposta di soggiorno
imposta.soggiorno@comune.como.it


Cosap, Imposta sulla pubblicità
ica.como@icatributi.it

 


 




Politiche educative-URP-Archivio e Protocollo -

 

Asili nido
Gli uffici sono chiusi al pubblico, fino a nuove disposizioni.
Le iscrizioni agli Asili Nido sono chiuse.
Si prega di prendere visione del Regolamento, nella pagina Asili Nido, per i periodi di iscrizione relativi all'a.f. 2021/2022: prime due settimane di aprile 2021 e seconda settimana di novembre 2021.
Durante i periodi di iscrizione previsti dal Regolamento, le domande potranno essere presentate seguendo le indicazioni riportate nella pagina Iscrizioni Asili Nido.
Per qualsiasi altra richiesta o necessità è possibile contattare gli uffici scrivendo una mail al seguente indirizzo: asilinido@comune.como.it

Centri civici
Albate: martedì dalle 9.00 alle 12.30
Via Collegio dei Dottori: mercoledì dalle 9.00 alle 12.30
Via Grandi: giovedì dalle 9.00 alle 12.30
Sagnino: martedì dalle 9.00 alle 12.30
Monte Olimpino: giovedì dalle 9.00 alle 12.30

URP

Ricezione segnalazioni, Informazioni, Carta sconto benzina: esclusivamente in modalità telefonica/telematica
Ritiro oggetti smarriti: lunedì e giovedì 9.00-13.00, previo appuntamento
urp@comune.como.it

031.252222


Servizio front-office protocollo
Martedì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00
La corrispondenza può essere inviata anche a mezzo PEC a comune.como@comune.pec.como.it o a mezzo del servizio postale.
Per eventuali informazioni inviare email o PEC a comune.como@comune.pec.como.it


Servizio ritiro atti giudiziari depositati presso Casa Comunale
Martedì e giovedì dalle ore 8.30 alle ore 12.30
Per eventuali informazioni inviare email a ufficio.spedizioni@comune.como.it

 


 

 




Cultura -

Si riceve solo su appuntamento per attività indifferibili
cultura@comune.como.it

 


 

 




Commercio -

L'ufficio è aperto solo su appuntamento, prenotabile online.

 


 

 




Patrimonio e Demanio -


Patrimonio

Ufficio casa: è sospesa l'attività di sportello.
È possibile comunicare o chiedere informazioni e chiarimenti scrivendo a ufficio.casa@comune.como.it o telefonando allo 031.252388 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30.

Immobili ad uso diverso dall'abitativo: è sospesa l'attività di sportello.
È possibile comunicare o chiedere informazioni e chiarimenti scrivendo a patrimonio@comune.como.itcomune.como@comune.pec.como.it o telefonando allo 031.252024 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30.

 


 

 




Tutela dell'Ambiente, Parchi e giardini -

Per segnalazioni o informazioni si può comunicare ai seguenti indirizzi di posta elettronica:
ambiente@comune.como.it,
parchigiardini@comune.como.it

 


 

 




Edilizia, Urbanistica e SUAP -

 

Ricevimento del pubblico su appuntamento.
Prenotazioni solo online

 


 

 




Reti, Strade e Acque -

 

Gli uffici sono chiusi al pubblico. Per informazioni scrivere a
ufficio.strade@comune.como.it

 

Proroga ampliamento temporaneo occupazione suolo pubblico fino al 31/12/2020

La Giunta Comunale con delibera n. 260/2020 ha confermato anche a livello locale le decisioni che costituiscono la concretizzazione del sostegno alle imprese di cui al D.L. 34/2020, convertito in L. 77/2020 (cd decreto rilancio) e modificato da ultimo dalla L. 126/2020 di conversione del D.L. 104/2020 (cd decreto agosto) e, per l’effetto, ha deciso di concedere, su richiesta degli interessati, la proroga delle già emesse concessioni di ampliamento temporaneo di occupazione di suolo pubblico per le attività di somministrazione di cibi e bevande al servizio di chioschi e con dehors fino al 31/12/2020 e di mettere a disposizione , sempre su richiesta degli interessati, dall'1/11/2020 al 31/12/2020 ulteriori spazi pubblici ai sensi del nuovo disposto dell’art. 181 del D.L. 34/2020 alle condizioni già esplicitate nelle precedenti delibere n. 90 e 93 del 2020, richiamate espressamente anche in tal sede, e a quelle indicate nelle singole concessioni.

La proroga non è automatica ed è necessario presentare domanda prima della scadenza delle concessioni emesse ovvero prima del 31/10/2020.

Modalità di presentazione delle domande
Le domanda di proroga delle superfici già concesse devono essere presentata all’Amministrazione comunale esclusivamente attraverso il portale impresainungiorno.gov.it , in deroga alla normativa in materia di imposta di bollo (esenti).
La richiesta può essere inviata dal titolare dell’esercizio commerciale o suo delegato, richiamando unicamente la precedente concessione e dichiarando che non vi è stata alcuna modifica; non è pertanto necessario allegare planimetria.
Solo nel caso in cui si intendano chiedere concessioni di occupazioni di nuovi spazi e/o modifiche di quelli già oggetto di concessione è necessario presentare documentazione completa e relativa planimetria.

Scadenze COSAP, Imposta Comunale sulla Pubblicità e Diritti sulle Pubbliche Affissioni

AGGIORNAMENTO DEL 17 LUGLIO 2020

La giunta comunale ha deliberato di adottare alcune misure urgenti in materia di entrate del canone OSAP per fronteggiare l’emergenza economica e sociale in conseguenza della pandemia.

Il pagamento del canone OSAP 2020 potrà avvenire in un’unica rata entro il 31 ottobre 2020, senza applicazione di sanzioni e interessi, per chioschi, edicole, mercato mercerie, bar e ristoranti la cui attività sia stata sospesa dalle norme temporanee adottate per risolvere l’emergenza sanitaria.
Il Comune chiederà a Ica srl, concessionario del canone OSAP in città, di quantificare il canone annuale del 2020 di tutte le attività economiche e di emettere il pagamento della prima e unica rata con scadenza al 31 ottobre, tenendo conto che non è richiesto il pagamento per il periodo in cui l’attività è rimasta chiusa a causa dell'emergenza sanitaria.


La scadenza della prima rata del COSAP è posticipata al 31 luglio 2020, la seconda rata al 30 settembre 2020, la terza rata al 31 ottobre 2020, senza applicazione di sanzioni e interessi rispetto ai precedenti termini di pagamento. In virtù dell'emergenza che sta mettendo a dura prova le attività economiche, recependo le richieste delle associazioni di categoria con le quali l'Amministrazione sta dialogando, dove non c’è stata occupazione non verrà richiesto il canone di occupazione suolo pubblico.

Anche la scadenza dell’Imposta Comunale sulla Pubblicità e Diritti sulle Pubbliche Affissioni è stata posticipata, prevedendo il pagamento in unica rata entro il 31 ottobre 2020. Infine, dove non c’è stata occupazione non viene richiesto neppure il canone OSAP.


Pagine collegate

Chiedilo all'URP