Indagine nazionale di sieroprevalenza COVID

Data:  01/07/20

Tra le città selezionate c'è anche Como

Altro

locandina covidLa città di Como rientra tra quelle scelte per l’indagine nazionale di sieroprevalenza COVID-19, promossa dal ministero della Salute e dall’Istat, realizzata in collaborazione con Regione Lombardia. L’obiettivo dell’indagine è valutare la frequenza della risposta anticorpale in seguito all’infezione da virus SARS-CoV-2.
La Croce Rossa Lombardia sta contattando i cittadini estratti per invitarli a eseguire il test sierologico. La partecipazione è su base volontaria ma rappresenta un contributo importante. I risultati infatti saranno fondamentali per conoscere l’epidemiologia della diffusione della pandemia a livello nazionale e internazionale. L’Italia è il primo Paese al mondo a procedere con questo studio ed anche altri paesi stanno aspettando i risultati per poter valutare quali interventi di prevenzione adottare.

Come funziona?
Gli operatori della Croce Rossa stanno organizzando gli appuntamenti nel punto di prelievo indicato dalle ASST. Il centro prelievi quindi:
1. consegnerà l’informativa al cittadino
2. eseguirà il prelievo
3. invierà i campioni a uno dei tre laboratori selezionati per questa indagine.

In caso di impossibilità a recarsi nella sede indicata, il prelievo potrà essere programmato al domicilio.
L’esito del test sierologico verrà automaticamente caricato dal laboratorio analisi nel Fascicolo Sanitario Elettronico del cittadino ed è consultabile all’interno dell’area personale del sito https://www.fascicolosanitario.regione.lombardia.it/ o attraverso l’app Salutile Referti (descritta alla pagina https://www.fascicolosanitario.regione.lombardia.it/app).

In caso di positività, il laboratorio analisi allerta l’ATS che immediatamente contatterà la persona per fornire tutte le istruzioni necessarie. Si precisa che gli operatori di Croce Rossa, per garantire la riservatezza, non dispongono degli esiti dei test.


Pagine collegate

Chiedilo all'URP