I cuochi di Como donano un importante rifornimento di prodotti alimentari

Data:  09/05/20

Tutte le altre iniziative solidali

Altro


L’associazione provinciale Cuochi di Como ha offerto un altro importante rifornimento di prodotti alimentari, tra cui 108 confezioni di latte, 192 di budino, 50 di formaggio, 30 di provolone a fette, 230 buste di affettati, 230 kg di frutta. I prodotti sono stati consegnati al magazzino di smistamento e centro di distribuzione allestito al CDD in via del Dos e sono già in corso di distribuzione alle persone più bisognose, sempre secondo le indicazioni dei Servizi sociali.

«Esprimo un sincero ringraziamento da parte mia e dell’amministrazione ai Cuochi di Como - commenta l’assessore alla Protezione civile Elena Negretti - che hanno dedicato impegno e passione alla città in questo periodo di grave difficoltà e sofferenza per tante persone. Vorrei rinnovare anche il ringraziamento ai dipendenti presenti al CDD per la loro collaborazione e ai volontari che stanno offrendo un grande contributo alla nostra Protezione civile comunale».



La ditta Only Juice, con sede a Milano e centro operativo a Como, ha voluto donare 7.200 bottigliette di smoothies pensati per i bambini e 4.800 bottigliette di succhi di frutta.
Sono state consegnate al centro di smistamento e distribuzione allestito al CDD in via del Dos. Anche questi prodotti sono già in corso di distribuzione alle persone più in difficoltà in questo momento grazie ai volontari della Protezione civile, secondo le indicazioni dei Servizi sociali.

Un sentito ringraziamento anche a questa azienda da parte dell’assessore alla Protezione civile Elena Negretti e di tutta l’amministrazione comunale, per l’importante contributo ad affrontare le difficoltà.

 


 

Dagli inizi di maggio e ogni mercoledì per tutto il mese di maggio due fornai/panettieri di Como hanno deciso di donare ciascuno 10 kg di pane, che attraverso la Protezione civile comunale e secondo le indicazioni dei Servizi sociali verranno distribuiti alle famiglie più bisognose.

Gli assessori Marco Butti ed Elena Negretti ringraziano le associazioni di categoria e gli esercenti per questo importante gesto, segno di amore per la città.


 


La concessionaria Autoviemme Como ha affidato alla Protezione civile di Como un’auto che potrà essere utilizzata per consegnare beni di prima necessità a domicilio, in particolare per dare un sostegno ai cittadini in difficoltà durante questa emergenza sanitaria.

Si tratta di una Peugeot Expert, un veicolo adatto alla funzione che dovrà svolgere per dimensioni e capacità di carico, in comodato d’uso gratuito fino a quando sarà necessario. La concessionaria ha voluto in questo modo dare il proprio contributo all’amministrazione e a tutta la comunità, nell’ottica di affrontare questo momento con l’impegno di tutti.

L’assessore alla Protezione civile Elena Negretti ringrazia Autoviemme a nome di tutta l’amministrazione per questo gesto dedicato alla nostra città.

 


 

L'ELENCO DI TUTTE LE INIZIATIVE SOLIDALI:

 

Grazie alla donazione delle Casse Edili di Como e Lecco, di Sondrio e Varese, ricevuta nell'ambito dell'emergenza sanitaria in corso, il settore Polizia locale e Protezione civile del Comune di Como ha provveduto all'acquisizione di due tende pneumatiche per la Protezione civile comunale.

Le strutture permetteranno, all'eventualità, il dispiegamento di un rapido dispositivo che possa fornire un ricovero a persone o materiali, il presidio di luoghi sensibili o fungere da struttura logistica per il dispiegamento di forze.

Le tende, che hanno una superficie utile di circa 20 metri quadri ciascuna, quattro archi gonfiabili e due porte, sono dotate di teli coibentanti, teli divisori e impianto elettrico a led. Sono nella disponibilità della protezione civile da mercoledì 22 aprile, per un valore totale pari a 20.000,00 euro circa.

La possibilità di avere questo apparato tra le dotazioni strumentali in forza alla protezione civile consentirà, pertanto, di aumentare la capacità di intervento a sostegno della popolazione, adattandolo alle necessità evolutive connesse all’epidemia.

Il grande lavoro della protezione civile si esplica anche grazie all’apporto dei privati che partecipano prestando il proprio tempo e il proprio impegno nell’attività o che contribuiscono effettuando donazioni a beneficio del servizio.

Il sindaco Mario Landriscina e l’assessore alla Polizia locale e Protezione civile Elena Negretti ringraziano a nome della città per questo gesto di solidarietà nei confronti di tutti i cittadini comaschi.



 

 

Anche Coop Lombardia ha voluto dare il proprio contributo all’Amministrazione comunale per aiutare chi si trova più in difficoltà: in questi giorni ha messo a disposizione diversi prodotti per la prima infanzia (omogeneizzati, biscotti solubili e non solubili, pastina...), con un gesto dedicato in particolare alle famiglie in difficoltà e con bambini piccoli.
La distribuzione, come negli altri casi, avverrà attraverso la Protezione civile comunale secondo le indicazioni dei servizi sociali.

Un sentito ringraziamento a Coop Lombardia da parte degli assessori al Commercio Marco Butti e alla Polizia Locale e Protezione civile Elena Negretti, per l’attenzione alle esigenze anche di questa specifica fascia della cittadinanza.


 

Gli operatori del Mercato Coperto associati a Confesercenti, con una loro iniziativa spontanea, martedì 21 aprile hanno consegnato all'Amministrazione Comunale frutta e verdura e nei prossimi giorni consegneranno altri generi alimentari, tutto da destinare alle persone più bisognose in questo momento. Per ora sono state consegnate quattro casse di arance e mele, e si aggiungeranno nelle prossime settimane confezioni di salumi affettati e confezionati in vaschette sottovuoto per una più lunga conservazione.
La distribuzione avverrà attraverso la Protezione Civile, sulla base delle indicazioni dei Servizi Sociali.

Gli assessori al Commercio Marco Butti e alla Polizia locale e Protezione civile Elena Negretti ringraziano sinceramente per il significativo contributo di questi esercenti che, in un momento così difficile, stanno continuando la propria attività senza dimenticare chi si trova in condizioni più svantaggiate.

Di seguito trovate l'elenco degli operatori del Mercato Coperto di Como che hanno sostenuto l'iniziativa e che effettuano le consegne a domicilio: è sufficiente chiamare i numeri indicati per effettuare l'ordine e concordare la consegna.

MERCATO COPERTO DI COMO: CONSEGNA A DOMICILIO
- BIANCHI BOIN PESCE FRESCO 338.8578104
- CHESSARI PRIMIZIE DI SICILIA 388.4896740
- CIVATI SALUMI E FORMAGGI 339.4174117
- DAVIDE BRAMBILLA SALUMI E FORMAGGI 348.7240831
- F.LLI MARELLI PRIMIZIE FRUTTA E VERDURA 031.260660
- FRANCO BRIDAROLI FRUTTA E VERDURA 327.0856279
- GIORDANO GIUSEPPE FRUTTA E VERDURA 329.3345603
- GIORGIO ANZANI FRUTTA E VERDURA 347.0379776
- IL FIGLIO DEL CONTADINO SALUMI FORMAGGI MAIALE 334.9813000
- IL RAGAZZO DEL FORMAGGIO 340.6827298
- LA BOTTEGA DELLE CARNI MACELLERIA 031.268416
- LA COCCINELLA FRUTTA E VERDURA 348.9063123
- LE PERLE DELLA CAMPANIA – IL SUD A TAVOLA 393.9909714
- MACELLERIA EQUINA 345.5362856
- MACELLERIA MEDITERRANEA DI NAPOLITANO 031.268234
- MARY E ALE SALUMI E FORMAGGI 320.7775889
- MOLTENI MARIANGELA FIORISTA 031.272323
- PESCHERIA E POLLERIA GANDOLA IVANO 339.6738923 e 031.420565
- SAPORI MEDITERRANEI FRUTTA E VERDURA 329.2764511
- VIA DEL SALE SALUMI E FORMAGGI DROGHERIA 347.0177853
- VIVIANA CANTALUPPI FRUTTA E VERDURA 339.4709631


 

 

Venerdì 17 aprile 2020 nel pomeriggio sono stati consegnati alla Protezione civile 250 pacchi alimentari preparati da un gruppo di famiglie di Como che vuole essere vicino alla città in questo momento difficile. Mentre preparavano i 200 pacchi spesa previsti inizialmente, con il passaparola si sono attivate altri cittadini e si sono aggiunti 50 pacchi preparati dalla Rosa Commacina.

Ciascun pacco spesa contiene:
5 kg. di pasta
2 Kg. di riso
1 Kg. di sale grosso
1 Kg. di sale fino
3 confezioni di pelati
3 confezioni di tonno
2 confezioni di fagioli
2 confezioni di piselli
1 pacco di biscotti
1 litro d’olio
3 litri di latte
1 Kg. di farina bianca
2 buste di formaggio grattugiato
1 kg di zucchero
1 barattolo di marmellata
1 barattolo di nutella
1 confezione di crackers

La Protezione civile comunale consegnerà i pacchi alle persone in difficoltà sulla base delle indicazioni dei Servizi sociali.
Gli assessori Elena Negretti e Adriano Caldara ringraziano per questo gesto di grande sensibilità e senso civico, nato da un contatto di amicizia che poi ha innescato una vera e propria rete solidale.



Acque Minerali Val Menaggio ha voluto aiutare la popolazione comasca in questo momento di difficoltà. Una prima consegna al Comune di Como è stata effettuata giovedì 16 aprile 2020, con sei bancali di acqua Chiarella, per un totale di 3.024 bottiglie da 1,5 litri. La Protezione civile comunale si occuperà di distribuirla alle persone in difficoltà, sulla base delle indicazioni dei Servizi Sociali. L’azienda ha offerto il proprio contributo al territorio coinvolgendo anche altri comuni, per il momento Tremezzina e Menaggio.

«Ringraziamo per la sensibilità e la disponibilità questa azienda del territorio vicina alla città di Como», commentano gli assessori alle Attività produttive e Commercio Marco Butti e alla Polizia locale e Protezione Civile Elena Negretti

«Acque Minerali Val Menaggio nei suoi oltre cinquant’anni di storia ha sempre dimostrato una grande attenzione nei confronti del territorio e delle sue persone – commenta Anna Maria Giugno, amministratore delegato dell’azienda – Non potevamo restare insensibili ai bisogni della popolazione e soprattutto delle fasce più deboli duramente colpite e ulteriormente indebolite da questa crisi. Ringrazio i Comuni per aver immediatamente accolto la nostra donazione e per essersi adoperati con il proprio personale per portare Acqua Chiarella nelle case di chi ha più bisogno».



L’amministrazione comunale ringrazia pubblicamente Silvio Buono, proprietario del ristorante Pepe Nero e della yougurteria/gelateria in via Boldoni, oltre che del ristorante Lago Food su lungolago, per l’iniziativa spontanea di solidarietà a favore della città e in particolare delle persone più bisognose in questo momento difficile.

Ha preparato 250 pacchi alimentari e li ha affidati al Comune, che grazie ai volontari della Protezione civile li consegnerà a partire dalla prossima settimana alle persone bisognose sulla base delle informazioni a disposizione dei Servizi sociali. Ogni pacco contiene 2 Kg di riso, 1 Kg di sale grosso, 1 Kg di sale fino, 2 confezioni di pomodori pelati, 3 confezioni di tonno, 2 confezioni di fagioli, 2 confezioni di piselli, 5 Kg di pasta, 1 pacco di biscotti, 1 litro d’olio, 3 litri di latte, 1 Kg di farina bianca, 1 kg di farina gialla, 4 confezioni monodose di marmellate, 4 confezioni monodose di crema al cacao.

Da parte degli assessori al Commercio Marco Butti e alla Protezione civile Elena Negretti un sentito ringraziamento per questo gesto di commercio solidale che rappresenta un piccolo ma importante segno della sensibilità diffusa nella nostra città, come dimostrato anche dalle tante associazioni di volontariato impegnate in prima linea per far fronte all’emergenza.


Pagine collegate

Chiedilo all'URP