Sostegno agli oneri per la frequenza di servizi semiresidenziali per disabili – 2021

Avviso pubblico Sostegno agli oneri per la frequenza di servizi semiresidenziali per disabili – 2021

Termine perentorio per la presentazione delle domande: 30 settembre 2020 ore 12.00

Il Comune di Como intende finanziare progetti di frequenza di servizi semiresidenziali (CDD, CSE e SFA) per soggetti disabili residenti nel proprio territorio.
Sono finanziabili interventi di trasporto complementari e necessari per la frequenza della struttura.


OBIETTIVO

Il contributo verrà erogato a sostegno degli oneri affrontati dal disabile o dalla Sua famiglia per garantire la frequenza di suddetti servizi per favorire la vita di relazione della persona disabile o in sollievo alla famiglia impegnata continuativamente nel carico di cura per garantire la possibilità di permanenza della persona fragile al proprio domicilio e nel suo contesto di vita evitando percorsi di istituzionalizzazione precoce.

OGGETTO E LIMITI DI FINANZIAMENTO

Il contributo mensile  erogabile viene stabilito in un massimo €. 600,00 per la frequenza dei servizi semiresidenziali e in un massimo di €. 300,00 per il trasporto. A fronte di situazioni di assoluta indigenza accertata in corso d’istruttoria, il contributo potrà essere integrato fino alla copertura dell’intero costo del servizio. I soggetti in tali condizioni avranno la priorità nella graduatoria.

BENEFICIARI

Sono destinatari del contributo persone disabili in possesso dei seguenti requisiti:

  • età superiore ai 18 anni e inferiore a 65 anni, con possibilità di deroga a favore di soggetti di età compresa dai 16 ai 18 anni il cui inserimento in servizi di semiresidenzialità sia motivata da relazione del Neuropsichiatra di riferimento;
  • disabilità certificata superiore al 67%. Possono, altresì, usufruire del contributi soggetti con disabilità superiore al 46% purché inseriti in servizi volti a favorire percorsi di emancipazione sociale e lavorativa.

 Il contributo per il trasporto è subordinato, all’impossibilità del beneficiario di poter usufruire dei mezzi pubblici e all’impossibilità dei familiari di accompagnarlo (motivata specificatamente in relazione a condizioni lavorative, orari etc.).

I requisiti di cui sopra dovranno essere posseduti al momento della presentazione della domanda di contributo ai Servizi Sociali del Comune di residenza e dovranno permanere per l’intera durata del periodo – anno 2021. Ove tali condizioni vengano meno nel corso del 2021, si procederà a rimodulare in proporzione la misura del contributo riducendolo.

MODALITÀ E TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

I possessori dei suddetti requisiti possono presentando domanda di contributo, compilando l’Allegato 1 e allegando la seguente documentazione:

  • copia della carta d’identità del richiedente;
  • eventuale copia del decreto di nomina a curatore, tutore od amministratore di sostegno del beneficiario;
  • copia del verbale di riconoscimento dell’invalidità civile da cui sia possibile evincere anche la diagnosi medica;
  • attestazione ISEE, riferita alla prestazione del bando, in corso di validità;
  • eventuale valutazione medica redatta sulla base dell’Allegato 2, attestante la gravità del disturbo comportamentale;
  • progetto educativo aggiornato redatto dalla struttura frequentata o eventuale dichiarazione di frequenza da parte della struttura;
  • copia della carta dei servizi oppure dichiarazione in tal senso del Legale Rappresentante della struttura o del servizio cui si accede dalla quale si evinca chiaramente la retta applicata e gli estremi autorizzativi o comunque abilitanti al funzionamento e/o all’esercizio dell’attività prestata al richiedente il beneficio;
  • preventivo di spese dell’eventuale servizio di trasporto.

All’atto della domanda è onere del richiedente presentare tutti i moduli richiesti debitamente compilati e sottoscritti. Qualora pervengano domande incomplete, parzialmente compilate e prive della necessaria documentazione, il Comune provvederà a richiedere le necessarie integrazioni  ai fini del riconoscimento del contributo – soccorso istruttorio – dando un termine perentorio a tal fine.

Le domande di partecipazione al presente Avviso devono essere presentate direttamente presso l’Ufficio Protocollo o pervenire a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento all’indirizzo “Comune di Como (Ufficio Protocollo), via Vittorio Emanuele n.97, 22100 COMO”, a partire dalla pubblicazione, fino alle ore 12.00 del 30 settembre 2020 – TERMINE PERENTORIO.
Non saranno prese in considerazione domande presentate fuori dai termini sopra indicati.


Per eventuali informazioni è possibile contattare il numero  031 252603 nei giorni di lunedì dalle ore 14.00 alle ore 16.30 e il mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

MODALITÀ DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO

Il Comune erogherà i contributi assegnati in rate mensili, direttamente ai beneficiari o a soggetti da essi indicati quali delegati all’incasso, a seguito di presentazione delle relative fatture da parte degli enti erogatori dei servizi oggetto del presente bando.

 


Avviso

Icona formato DOCAvviso

Domanda con allegati

Icona formato DOCDomanda con allegati

Ultimo aggiornamento: 06 July 2020

Pagine collegate

Chiedilo all'URP