Misure urgenti di solidarietà alimentare

Il bando è stato chiuso in data 6 febbraio 2021 per esaurimento dei fondi.


 

Cosa sono

Si tratta di buoni spesa per generi alimentari e di prima necessità, previsti dall’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29/03/2020, adottata al fine di fronteggiare i bisogni alimentari e di beni essenziali dei nuclei familiari a causa dell’emergenza derivante dall’epidemia COVID-19.

Con le misure urgenti di solidarietà alimentare emanate dal Governo il 24 novembre 2020, viene rifinanziata la possibilità di erogare un contributo straordinario una tantum alle famiglie in difficoltà.

 

Chi ne ha diritto

Possono richiederli coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti:
a) essere residente nel Comune di Como;
b) aver subito una consistente riduzione delle entrate economiche a seguito dei provvedimenti restrittivi per emergenza Covid 19;
c) detenere alla data di presentazione della domanda un patrimonio mobiliare derivante da qualsiasi tipo di rapporto finanziario (a titolo esemplificativo: conto corrente, depositi,, libretti di risparmio, fondi di investimento, titoli di stato, azioni….) non superiore a € 3.000,00;
d) non essere beneficiario di alcun tipo di sostegno al reddito, anche sotto forma di esenzione, erogato da Stato, Regione Comune o altro Ente pubblico, (Reddito di Cittadinanza/REI, Carte Acquisti, Naspi, Indennità di mobilità, Cassa Integrazione, Bonus comunale/regionale);

 

Entità dei buoni

Per ciascun nucleo familiare richiedente sarà possibile assegnare buoni spesa una tantum per gli importi massimi di seguito indicati, fino a esaurimento del finanziamento a disposizione:

1 persona: € 200,00
2 persone: € 350,00
3 persone: € 480,00
4 persone: € 600,00
5 o più componenti: € 730,00.


Il buono spesa spettante in relazione al numero di componenti è incrementato di € 50,00 per ogni minore di anni 3.

Le istanze saranno oggetto di valutazione ad opera del Settore Politiche Sociali, che determinerà il riconoscimento e l'entità del beneficio: nell’istruttoria si seguirà l’ordine cronologico facendo riferimento al momento in cui le stesse siano state completate in caso di richiesta di soccorso istruttorio.

Più in particolare ai fini dell’assegnazione dei buoni spesa, si terrà conto di quanto dichiarato dall'istante nella apposita domanda ponendo particolare attenzione nello specifico a quanto autocertificato in merito alla non sussistenza di immediate risorse economiche disponibili per poter provvedere all’acquisto di generi alimentari o di prima necessità, anche in presenza di altro beneficio in misura non adeguata.


Come farne richiesta

La domanda di assegnazione del Buono Spesa Emergenza COVID -19 potrà essere presentata al Comune di Como, utilizzando unicamente la piattaforma www.welfarecomo.it.


Le istanze saranno acquisite al protocollo dell’Ente.

Solo ed unicamente in caso di impossibilità di uso di strumenti informatici, il richiedente potrà contattare telefonicamente i nn. 031.252618031.252659 attivi dalle ore 8.00 alle ore 12.30 dal lunedì al venerdì, per l'assistenza alla compilazione dell’istanza.

 

Informazioni

Per info è possibile contattare telefonicamente i nn. 031.252618031.252659 attivi dalle ore 8.00 alle ore 12.30 dal lunedì al venerdì

 

Presenta la domanda

 

 

Allegati

Scarica l'avviso all'utenza

 

Ultimo aggiornamento: 19 February 2021

Pagine collegate

Chiedilo all'URP Aiutaci a migliorare