Bonus energia elettrica

Che cos'è

Il Bonus sull’Energia Elettrica è uno sconto sulla bolletta, introdotto dal Governo e reso operativo dall’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas ed il Sistema Idrico con la collaborazione dei Comuni, per assicurare un risparmio sulla spesa per l’energia alle famiglie in condizione di disagio economico e fisico e alle famiglie numerose (Decreto del Ministero dello Sviluppo economico del 28 dicembre 2007 in attuazione delle Direttive Europee e dei recepimenti nazionali e successive modificazioni ed integrazioni).

 

Chi ne ha diritto

  1. famiglie che dispongono di un ISEE, il cui valore sia inferiore o uguale a 8.256,00 euro (anno 2020);
  2. famiglie in cui siano presenti persone che versano in gravi condizioni di salute, tali da richiedere l’utilizzo di apparecchiature medico-terapeutiche alimentate ad energia elettrica necessarie per l’esistenza in vita. Il certificato attestante le gravi condizioni di salute di uno dei componenti il nucleo familiare tali da richiedere l’utilizzo di apparecchiature medico-terapeutiche per l’esistenza in vita, è rilasciato dalla Azienda Sanitaria Locale;
  3. famiglie con 4 o più figli a carico con un ISEE inferiore o uguale a 20.000,00 euro.

Le compensazioni della spesa a causa di disagio economico ovvero a causa di gravi condizioni di salute sono tra loro cumulabili, in presenza dei rispettivi requisiti di ammissibilità.

 

Modalità di erogazione

L’importo del bonus viene scontato direttamente sulla bolletta elettrica, non in un’unica soluzione, ma suddiviso proporzionalmente nelle bollette corrispondenti ai consumi dei 12 mesi successivi alla presentazione della domanda.

 

Validità del bonus

Per il disagio economico il bonus è riconosciuto per 12 mesi, da rinnovare.
Per il disagio fisico il bonus è riconosciuto sino a cessato bisogno e non è richiesta la presentazione di alcun rinnovo.

 

Valore del bonus

Il valore del bonus, aggiornato annualmente, dipende dal numero di componenti della famiglia anagrafica. Per l'anno 2020 i valori annui sono stati i seguenti:

  • Famiglia 1-2 componenti:   125,00 euro;
  • Famiglia 3-4 componenti:   148,00 euro;
  • Famiglia oltre 4 componenti:   173,00 euro.

 

Dove presentare la richiesta

Per il solo disagio fisico le istanze devono essere presentate presso i centri di assistenza fiscale incaricati dal Comune di Como

Centri di assistenza fiscale incaricati dal Comune di Como per la gestione delle istanze

CAF CISL
Como, Via Rezzonico, 43
lunedì, martedì, giovedì
dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00
mercoledì e venerdì
dalle ore 8.30 alle ore 16.30

Como, Via Varesina, 120
martedì e giovedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00
        
Il servizio è attivo previo appuntamento telefonico:
Numero Verde  800 800 730 oppure 031/3374015

CAF UIL
Como, Via Torriani 29
Telefono 031.269143
da lunedì a venerdì
dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00

Il servizio è attivo previo appuntamento telefonico.

 


 

 

Per ulteriori informazioni contattare i seguenti numeri

031.252630
031.252646 
031.252648

Ultimo aggiornamento: 08 February 2021

Pagine collegate

Chiedilo all'URP Aiutaci a migliorare