CONCESSIONE DI CONTRIBUTI “UNA TANTUM” A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DELLE UTENZE DOMESTICHE E PER L’AVVIO DI UN NUOVO CONTRATTO IN LOCAZIONE A FAVORE DI ADULTI E NUCLEI FAMILIARI IN DIFFICOLTÀ ECONOMICA PER GLI EFFETTI DERIVANTI DALL’EMERGENZA SANITARIA COVID-19. ANNO 2022.

LA SCADENZA È STATA PROROGATA AL 30 NOVEMBRE 2022

Cos'è

È stato pubblicato un Avviso pubblico destinato al sostegno di persone e nuclei familiari residenti in città in condizioni di fragilità a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19, che si trovino in difficoltà nel sostenere:

  • il pagamento delle utenze domestiche (luce e gas) riferite alla propria abitazione di residenza sita nel territorio comunale
  • il pagamento delle spese relative all’avvio di un nuovo contratto di locazione sottoscritto a decorrere da dicembre 2021.

Sono previste due misure:

  • A) sostegno al pagamento delle spese di utenze domestiche riferite alla propria abitazione di residenza sita nel territorio comunale.
    Per i titolari di contratto d'affitto di edilizia privata il contributo sarà di € 600,00 per i nuclei familiari composti da almeno due componenti oppure di € 400,00 per i nuclei familiari composti da un solo componente.
    Per i titolari di contratto d’affitto di edilizia pubblica (alloggi di proprietà del Comune o dell’ALER) il contributo sarà: di € 500,00 per i nuclei familiari composti da almeno due componenti oppure di € 300,00 per i nuclei familiari composti da un solo componente.
    Per i proprietari dell’immobile nel quale risiedono il contributo sarà: di € 600,00 per i nuclei familiari composti da almeno due componenti oppure di € 400,00 per i nuclei familiari composti da un solo componente.
  • B) sostegno al pagamento delle spese sostenute per l’avvio di un nuovo contratto di locazione (cauzione, risanamento debiti con il gestore di energia e allaccio nuove forniture utenze) sottoscritto a partire da dicembre 2021, sia per i contratti di locazione di edilizia privata che per quelli di edilizia pubblica (alloggi SAP), fino a un massimo di € 1.500,00 rapportato alle effettive spese sostenute e documentate.

È possibile presentare richiesta esclusivamente per una delle due misure.

 

 A chi è rivolto

Per essere ammessi al beneficio economico il richiedente, alla data della presentazione dell’istanza, deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Residenza nel Comune di Como;
  • Cittadinanza italiana oppure di un paese dell’UE oppure, nei casi di cittadini non appartenenti all’UE, possesso di regolare titolo di soggiorno o ricevuta di rinnovo;
  • Presenza di condizione di difficoltà economica per riduzione del reddito conseguente all’emergenza sanitaria da Covid 19, riconducibile a titolo esemplificativo, ma non esaustivo a:
    a) perdita del posto di lavoro;
    b) consistente riduzione dell’orario di lavoro;
    c) mancato rinnovo dei contratti a termine;
    d) cessazione di attività libero-professionali;
    e) malattia grave connessa all’emergenza sanitaria;
    f) decesso di un componente del nucleo familiare;
    g) impossibilità a trovare lavoro durante l’emergenza Covid;
    h) altro.
  • Essere in possesso di attestazione ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) uguale o inferiore a  €. 10.000,00 (euro diecimila/00), in corso di validità al momento della presentazione della domanda;
  • Non essere in possesso di fabbricati, appartenenti alle categorie catastali A1, A8 e A9, diversi dall’abitazione principale per ognuno dei componenti il nucleo anagrafico;
  • (solo per la MISURA A) Essere un cliente titolare di un’utenza di Energia Elettrica con un contratto di fornitura domestica individuale (cliente diretto) oppure di un’utenza di Gas naturale con un contrato di fornitura individuale oppure come cliente che utilizza un impianto centralizzato;
  • (solo per la MISURA A) Aver provveduto alle verifiche, con data di controllo successiva al 01 agosto 2020 ed esito regolare, previste dalla legge sulla manutenzione ordinaria della caldaia domestica per ottenere il 100% del contributo (SOLO PER CHI VIVE IN ABITAZIONI DOTATE DI RISCALDAMENTO AUTONOMO);
  • (solo per la MISURA A) Non avere ancora provveduto alle verifiche previste dalla legge sulla manutenzione ordinaria della caldaia domestica, oppure avervi provveduto con esito non regolare, per ottenere, se avente diritto, una prima erogazione del 50% del contributo (SOLO PER CHI VIVE IN ABITAZIONI DOTATE DI RISCALDAMENTO AUTONOMO);
  • (solo per la MISURA A) Chi vive in abitazioni, con riscaldamento centralizzato, dovrà fornire i dati relativi a: nome e cognome dell’amministratore di condominio con relativo numero di telefono ed indirizzo e-mail .

 

Come si fa

La domanda può essere presentata da un solo componente del nucleo familiare.
Nei casi di oggettivo impedimento da parte del titolare del contratto l’istanza può essere presentata da un componente maggiorenne del nucleo familiare o suo rappresentante legale.

La domanda di accesso al contributo dovrà essere inoltrata esclusivamente ONLINE accedendo alla piattaforma dedicata, all’indirizzo: https://istanzeonline.comune.como.it
L’accesso alla piattaforma sarà consentito solamente con: SPID, Carta di Identità Elettronica o Carta Regionale dei Servizi.

Non saranno accettate domande pervenute con altra modalità.

Le domande possono essere presentate a partire dall'11 luglio 2022 fino al 30 novembre 2022.

Per informazioni è attivo il numero: 347.5889102 nei giorni di martedì e di giovedì dalle ore 14.30 alle ore 16.30.

Presenta la domanda

 

Avviso pubblico

Avviso proroga

 

Ultimo aggiornamento: 28 October 2022

Pagine collegate

Chiedilo all'URP Aiutaci a migliorare