Le iniziative dell'assessorato al Commercio per lo shopping natalizio

Data:  25/11/21

A sostegno delle attività comasche

Altro

L’assessorato al Commercio ha predisposto un pacchetto di iniziative per la città e i commercianti per il periodo natalizio, mettendo a disposizione un ammontare complessivo di 100.000 euro. «Abbiamo deciso tutti gli esercizi commerciali e gli artigiani presenti sul territorio comunale di Como, da Albate a Ponte chiasso - spiega l’assessore al Commercio Marco Butti - senza distinzione merceologica, per  portare le persone nella nostra città e invitarli a fare acquisti, a sostegno delle attività comasche».

Sono previste tre tipologie di interventi. La prima è una campagna di promozione della città, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, sia per il periodo pre natalizio sia per quello successivo dei saldi. Oltre a Como e provincia, è stato deciso di aprirsi anche alle province vicine di Varese, Lecco, Monza e Brianza, per portare turisti nella nostra città, con una pianificazione cartacea, online, radiofonica, televisiva, social.

Sono poi previste le luminarie in convalle e nei quartieri, con due ipotesi creative. Come già sperimentato l’anno scorso, anche quest’anno si eviterà ai commercianti di dover sottoscrivere un accordo e pagare l’installazione delle luminarie viste alcune criticità emerse negli anni scorsi. Era piaciuta la pulizia dei soggetti creativi proposti l’anno scorso, pulita, lineare, con luce calda, e si cercherà di riproporla insieme a una variante (le trovate al link per le foto).

Venerdì 26 novembre all’albo pretorio del Comune sarà pubblicato il bando a sportello per gli addobbi natalizi. Il "click day" sarà il 2 dicembre, dalle ore 12, fino alle ore 24 del 3 dicembre. Si tratta di una novità a Como, introdotta dall’assessorato in questo mandato, pensata velocizzare e snellire le procedure: basterà inviare una pec con la documentazione prevista nel bando, volutamente semplice. A disposizione ci sono 40 mila euro per tutte le tipologie di esercizi commerciali della convalle e dei quartieri, intercettando anche le zone che non rientrano nel perimetro del Distretto Urbano del Commercio. Sarà possibile abbellire vetrine, dehor, ingressi, ricevendo dall’amministrazione un contributo massimo di 2.000 euro fino a un massimo del 50% del costo sostenuto. Questa cifra è stata stabilita per permettere a un ampio parterre di commercianti di attingere al contributo. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di attirare il commercio e il turismo di prossimità a Como, rendendo vetrine, piazze e vie belle e attraenti per clienti e turisti.

Tutte le informazioni sulla pagina dedicata


Pagine collegate

Chiedilo all'URP Aiutaci a migliorare